Cloud computing? Ce lo spiega Google oggi con il suo Smart Banner-Apps Decorativo (in gergo Doodle) creato per ricordare il 70 ° Compleanno di Robert Moog (e per fare un po’ di Social-Viral Marketing a favore di Google+)

Chi ha aperto il Browser stamani ha sicuramente notato la Tastiera in bella mostra sul desk del Motore di Ricerca: c’è una freccia per i più distratti ma ovviamente era una certezza che fosse funzionante….. e completa in tutti i suoi comandi.

Il Doodle (il banner decorativo che sta nella home di Google.com) di oggi è veramente inedito e particolare….

Ecco la tastiera apparsa sul Desk di Google il 22 Maggio 2012

Non ne capisco di Musica ma ho subito strimpellato qualcosa. La genialata Social sta nel registratore collegato con 4 banali tasti: uno per registrare, uno per ascoltare, e due tasti di condivisione: ovviamente uno per condividere su Google + , l’altro  per condividere un link…una specie di banca dati delle strimpellate globali condivisibile ovunque, anche sui social network concorrenti….

A parte immaginare il successone globale dell’ iniziativa con scenari di artisti più o meno famosi, bambini prodigio e strimpellatori casuali come me che si cimenteranno nell’esecuzione di brani, azzardo che potrebbe diventare una “Best Practice” che verrà ricordata in futuro nelle scuole e nei vari workshop su sulle materie più varie: dal Marketing, all’ informatica alla finanza.

Sarà una case Historydi Marketing:Social-Viral, l’obiettivo è di aumentare gli  iscritti e il traffico di Google+ attualmente al palo nei confronti di Facebook , ed esce guarda caso il giorno dopo il debutto claudicante di Facebook a Wall Street quindi con lo scopo di indebolire il concorrente. (Scommettiamo che tra un paio di giorni Google annuncerà mirabolanti dati di crescita del suo Social Network?). Dopo anni di ermetici convegni e workshop di addetti ai lavori dell’ informatica, Steve Jobs era riuscito [finalmente] a spiegare ai giornalisti cos’è il Cloud Computing, Google con questa iniziativa ne ha dato una grandissima dimostrazione pratica agli utenti globali…! La Tastierina c’e l’hanno  “prestata” per un giorno (?) e le nostre strimpellate se le tengono loro in una rete di server collocata chissà dove. E’ vero che ne possiamo usufruire quando e dove vogliamo, ma rimane qualcosa di cui non abbiamo il controllo ne tantomeno la proprietà.

Un argomento su cui riflettere: dal punto di vista delle potenzialità ma anche delle domande che dobbiamo porci sulla proprietà e sull disponibilità futura dei dati che andiamo a mettere in rete…

Annunci