Archivi categoria: Le tecnologie

Tecnologia & Co. che impatta nel nostro vivere quotidiano

What’s App per organizzare gruppi di lavoro: Audi Chef’s Cup 2015

L’ idea è di Maurizio Baldi: un nutrito curriculum da team manager con trascorsi in Formula 1 e un presente anche come consulente nel campo eventi automotive.maurizio baldi

La sfida è ottimizzare al massimo il servizio di Courtesy Car organizzato da AUDI per gli ospiti e sponsor alla chef’s cup 2015

La Chef’s Cup raduna i migliori cuochi stellati in Val Badia per una settimana con incontri, esibizioni , ated evtività ricreative ed eventi legati alla cucina di altissimo livello.  Le attività sono sparse nelle varie località attorno a La Villa e non è uno scherzo, coordinare gli oltre venti driver messi a disposizione da Audi per gli spostamenti.Quante emozioni con l'invasione dei Quattro Anelli in Val Badia

L’idea è di utilizzare what’s app, applicazione (quasi) gratuita presente ormai su ogni smartphone e quindi in dotazione a tutti. Il risultato è strabiliante all’altezza di ben più costose applicazioni  dedicate.Whats app come sistema gruppi

I driver riuniti in un semplice gruppo, in ogni momento possono segnalare la posizione e interagire tra di loro e con il coordinamento. Il team riesce a raggiungere l’appuntamento con l’auto più vicina ma non solo: viaggiano sulla app anche le informazioni utili e un feedback immediato per rispondere in tempo reale agli organizzatori della manifestazione.,,,, ma non solo, riduzione drastica delle comunicazioni telefoniche e riduzione dei viaggi a vuoto per raggiungere le posizioni predefinte.

Il risultato è stato un successo anche nelle dinamiche umane: il sistema trasparente e collaborativo per default ha contribuito ad amplificare la propensione alla collaborazione tra i colleghi, migliorando l’atmosfera lavorativa e il rendimento dei singoli.

Un esperimento interessante che si presta anche a miglioramenti e sviluppi futuri, ad esempio utilizzando la recentissima What’s App Web ovvero la possibilità di visualizzare l’applicazione anche su Tablet e Notebook. Manchere bbe solo l’opportunità di visualizzare contemporaneamente le posizioni su un’unica mappa di Google Maps ….. la ciliegina sulla torta, per rimanere in tema di alta cucina e pasticceria.

Annunci

Wings For Life 2014: la tecnologia (Rfid, Gps, Web) da spettacolo e diventa sport

L’organizzazione tecnologica della Wings for life 2014 (al link maggiori info e un interessante video),  rappresenta una pietra miliare di come la tecnologia può aiutare lo sport andando oltre la funzione ausiliaria e diventando essa stessa,  parte vitale dello spettacolo.
La formula della corsa è originale e resa possibile soltanto da una altissima integrazione di tecnologie globali: una corsa podistica svolta in contemporanea in 40 località diverse del globo, con un regolamento innovativo quanto avvincente.
Wings for life catcher car

Il percorso è prestabilito ma non è definita la distanza: una “Catcher car” dotata di tecnologia RFID, parte a velocità costante dopo mezz’ora dallo start, ed elimina i concorrenti raggiunti e identificati tramite il chip indossato …. facendo un inventario in tempo reale dei concorrenti ancora in gara….

catcher car cisco redbull

Un sistema di timing  sincronizzato , assegna tempi e classifica su scala globale, in un format complesso reso possibile da partnership organizzative e tecnologiche con aziende del calibro di RedBull e Cisco System.

Nella tappa Italiana ha vinto Calcaterra, qualificatosi poi quarto in classifica globale: particolarmente avvincente la fase finale trasmessa in diretta video con gli ultimi atleti rimasti in gara nel rush finale, dal maxischermo in piazza Bra, diviso in tre parti con le località dove gareggiavano gli ultimi 4 atleti rimasti in gara, da Austria, Peru e Italia.

Simpatico e interessante per il Fund Raising dell’organizzazione, la modalità “Social” del sistema di visualizzazione dei risultati dei singoli atleti su web….. andate a vederlo a questo link

 

Calici di vino digitale. La grande bellezza al Vinitaly di Verona

Il mondo del vino Italiano  riflette l’unicità di un territorio che non si riduce al mero paesaggio: un buon bicchiere non è fine a se stesso…. ma è l’espressione di storia cultura, territorio, persone .
Contenuti da esprimere e tutelare su scala globale…  ma come?
Oltre la comunicazione tradizionale (compresa quella web che ormai segue logiche da MAss Media), ecco il punto della situazione sulla nuova frontiera rappresentata dalle tecniche di attivazione digitale del consumatore.
Abbiamo visitato la rassegna sobri, (special thanks to Arianna Vianelli), di buon mattino, per capire lo stato dell’arte,  scoprendo alcuni interessanti progetti sui temi della tracciabilità, informazione del consumatore, lotta alla contraffazione, creazione del rapporto diretto con il cliente.
Partiamo in ordine di novità con i primi ad introdurre la tecnologia NFC in un prodotto “di serie”:

Laimburg – Factory Creative

Laimburg

Laimburg è la prima cantina ad inserire la tecnologia NFC sulle etichette del suo Sass Roà. Operazione realizzata da Factory Creative con l’obiettivo di creare un sistema più smart del Qr Code per finire su una landing page: basta avvicinare lo Smartphone (se dotato di NFC,  quindi no iPhone).
Possiamo definirla Attivazione Digitale allo stato puro, tutto il resto è delegato al web e alla fantasia del marketing del produttore. Il punto di forza di questo pensiero sta nella facilità d’uso per l’utente che non deve scaricare APP.
factorycreative.it

I-Rig

Come funzione_658

La piattaforma I-Rig combina NFC Mobile e Cloud computing con lo scopo di fornire informazioni sul prodotto e una dichiarazione di autenticità tramite il TAG che può essere apposto sulla bottiglia oppure integrato direttamente nell’etichetta. Per l’utente la possibilità di creare eventi come ad esempio lo stappo della bottiglia e di inviarli in automatico al portale del Produttore da qualsiasi luogo del mondo con dati di geolocalizzazione: lo scopo è di creare un link con il consumatore e ricavare. Il sistema è flessibile, personalizzabile e collegabile a sistemi gestionali e CRM aziendali in base alle esigenze del produttore.
www.irigworld.com

Sixtrue:

Un sistema di stampa che combina segni e Qr code rendendo impossibile ricopiare  il simbolo.  Con una APP free il consumatore riesce ad effettuare il check con i codici validati via internet. Per il produttore di vini è possibile inserire nella pagina di atterraggio della verifica, informazioni e link web, quindi attivare feedback come la localizzazione del consumatore o sistemi di engagement via web.
Il sistema ha costi di implementazione che lo rendono economicamente sostenibile anche per gli alti volumi tipici della grande distribuzione
sixtrue.com

Xolid Trevisan

Sempre in tema QR CODE, Xolid offre la possibilità di serigrafare il QR Code direttamente sulle bottiglie.
Interessante anche per inserire informazioni via Web, sul vino Sfuso servito nei ristoranti
Xolid

Rotas

roas etichette rfid nfc per vino enologia

E’ l’azienda leader nella produzione di etichette, in ogni forma e materiale,  interessante la versione NFC.
Rotas è un’azienda focalizzata sulla produzione dei supporti, per cui lascia a produttori e partner il compito di configurarne l’uso più adatto. In stand abbiamo provato l’etichetta che esprimeva un link a una landing page, quindi con valore puramente dimostrativo della tecnologia.
Potenzialmente molto interessanti le opportunità di inserire informazioni ulteriori e di meccanizzarne l’inserimento automatico in fase di produzione,  a patto ovviamente di sviluppare una App per Smartphone.
Rotas.com

QR CODE Wine
Qr code wine

Il sistema di Web System offre la personalizzazione dei QR CODE in cloud, con l’offerta di servizi integrati relativi al traffico web da essi generato.
Un sistema facile da implementare (basta fornire allo stampatore di etichette il file jpg), semplice da gestire per offrire contenuti aggiuntivi e avere i dati che Analytics mette a disposizione quando l’utente apre la pagina web generata dal QR CODE da Smartphone o Tablet. Ad esempio la provenienza geografica ma con tempo, pazienza e scaltrezza, il marketing manager del produttore può costruirsi anche interessanti statistiche o indici per conoscere in tempo reale il sell-out dei prodotti.
QR-BIZ.it

YourWineStory

yourwinestory sistema per leggere tappiYour Wine Story affida l’attivazione digitale alla lettura di un codice numerico stampato sul tappo, che va inserito in una App scaricabile free per Ios e Android.
La funzione di anticontraffazione è affidata ad una foto del tappo, che appare sullo schermo dello smartphone quando si inserisce il codice, contestualmente alle informazioni sul vino stesso e ad eventuali link per attivare programmi di Loyality e quant’altro il marketing del produttore può inventare.

Le tecnologie ci sono, basta saperle usare ed avere obiettivi chiari su quello che si desidera ottenere, per questo concludiamo segnalando un interessante format:

Fermenti Digitali

Fermenti digitali strumenti per il vino digitale

Risultato della contaminazione di esperienze tecnologiche con la  passione per il vino, Fermenti Digitali è una realtà che eroga servizi di consulenza a 360°, a partire dai contenuti.
un “ponte” tra la comunicazione tradizionale e l’integrazione con le nuove tecnologie digitali.

CONCLUDENDO:
Le tecnologie sono molteplici, ormai mature ed adatte a gestire le esigenze più varie, manca però l’attenzione dei produttori (a qualsiasi livello) che sembrano non intuire le potenzialità offerte da Mobile, Web e tecnologie di identificazione degli oggetti come QR Code e NFC.
E’ positivo che il focus dei produttori sia sulla qualità del prodotto, ma il vino è anche comunicazione delle storie e dei valori che stanno dietro alla sua produzione.
Il fatto di privilegiare mezzi di comunicazione tradizionali forse denota mancanza di cultura tecnologica di chi opera nel marketing del settore…. in fin dei conti lo testimonia proprio il grande successo di un format tradizionale come Vinitaly.

Specchio delle mie brame…Tablet o Notebook, chi è il più bello del Reame?

E’ un po’ l’argomento del momento, dove stanno freneticamente concentrando risorse ed energia i grandi player planetari che detengono la leadership  dei media, della tecnologia informatica e delle telecomunicazioni. E’ in queste ottiche che si sono concretizzate alcune alleanze e movimenti di mercato tra big come la collaborazione Microsoft-Nokia o Google-LG con Apple a guidare le danze da solista, in virtù del vantaggio competitivo creato con anni di attenzione al cliente e preveggenza  a 360° sul fenomeno della convergenza dei media.

Seguiamo con attenzione questa evoluzione, un po’ per passione e perchè i nostri supporti nascono e si sono sviluppati per migliorare l’ergonomia d’uso dei computer portatili diventando utile supporto anche per i Tablet ad esempio quando si guardano dei video.

La nostra opinione è che per un bel po’ di tempo i Tablet non sostituiranno i Notebook, ma saranno un device aggiuntivo da utilizzare prevalentemente in viaggio con un concetto di mobilità  più vicino allo Smartphone che al Notebook. L’argomento è complesso, e si intreccia con il fenomeno del  Cloud Computing che rende disponibili ovunque applicazioni di carattere lavorativo,e di intrattenimento. Un altro tema caldo è  la difficoltà del touch screen per scrivere ed inserire dati in modo intensivo e quindi svolgere attività particolarmente impegnative come può essere la grafica, un foglio elettronico o la videoscrittura. Anche l’ergonomia ha una sua importanza e le sue implicazioni dal punto di vista del comfort d’uso e della salute: che approfondiamo in uno spazio dedicato

Questa è una “raccolta” delle soluzioni più interessanti che proponiamo in ordine cronologico ed in continuo aggiornamento.

Tablet o Notebook? Il trasformismo farà tendenza…

Con l’avvento di Windows 8 potrebbe concretizzarsi la tendenza a soluzioni “ibride” ovvero Tablet che con l’ausilio di tastiere docking che si trasformano in Laptop ….

Se ci pensiamo è tutta una questione di Ergonomia, schermo e interfaccia touch screen sono ideali per un utilizzo in mobilità, mentre il classico portatile da il meglio quando si rientra tra le mura di casa e si deve lavorare con molta digitazione testo,  applicativi office o gestionali …. ecco qualche ultima novità….

ASUS technology è un po’ all’avanguardia con apparati che già percorrevano questa soluzione in ambiente Android (Transformer, Padfone etc…) . Ecco un interessante video-riassunto delle ultime soluzioni della company Taiwanese…

Ma anche DELL ha presentato un interessante ibrido e con ben 12″ di schermo……

E’ il turno di Microsoft…

Surface è il nuovo device targato Redmond che utilizza il nuovo sistema operativo Windows 8

Anche Microsoft non poteva sottrarsi alla competizione …. Windows 8 si preannuncia particolarmente interessante per la possibilità di integrarsi al meglio con le infrastrutture informatiche delle aziende. Un tablet per chi lavora e ne fa un uso professionale quindi, uno strumento che unisce ergonomia e performance in mobilità con la potenzialità produttiva di un notebook.

Interessanti alcuni aspetti dell’ interfaccia touch e del sistema operativo che non ha niente a che fare con le versioni precedenti concepite ancora per il mondo desktop, un mondo facilmente attivabile come far partire una banale Apps, e quindi in un secondo si ritorna all’ interfaccia tipica per lavorare con apllicativi tradizionali e, tastiera e mouse. Alla fine è una semplice questione di ergonomia, ed è per questo che il tablet è dotato di una appendice mobile per poterlo inclinare e di una cover – tastiera.

ASUS propone il “Padfone”

3 in 1 Smartphone, Tablet e Netbook…. 

Smartphone o tablet? Uno dei dilemmi del nuovo millennio è la scelta tra quale delle due device portatili dotarsi. Un grande schermo (e una grande tastiera), o la possibilità di avere un collegamento col mondo in tasca?

Asus ha rilanciato  con il Padfone aggiungendo anche l’ergonomia e le funzionalità di un Netbook.

Annunciato sul mercato per il primo trimestre del 2012, questo ibrido ha nel corpo del tablet, con display da 10,1 pollici, un vano dove si trova uno smartphone dotato di uno schermo da 4,3 pollici….. il video sotto di Notebook Italia è particolarmente esaustivo….

Un’unione per condividere i vantaggi dei 2 dispositivi: avete bisogno di uno schermo grande per scrivere o guardare video? Usate il tablet. E da qui potete anche sfruttare il collegamento 3G dello smartphone (senza dipendere da collegamenti WiFi), con un’unica SIM. Mentre le due batterie possono essere condivise per aumentare la durata di uso all’esterno.

asus-padfone_41

LOGITECH  lancia una custodia – tastiera – supporto per Ipad con ricarica ad energia Solare

Da Logitech Solar Keyboard Folio

Da Logitech arriva  Solar Keyboard Folio: una chicca ,  per adattare il Tablet dal punto di vista ergonomico a lavori intensi e con una capacità molto Smart di ricaricare la batteria del Tablet.

SONY esce con un Tablet particolarmente curato dal punto di vista ergonomico

Sony ha capito che la chiave di volta del sucesso di un Tablet può essere l’ergonomia d’uso. Non solo APPS quindi ma ricerca del confort nell’ uso in mobilità con attenzione alla distribuzione dei pesi e all’ angolo di visione quando si lo si usa appoggiato ad un tavolo. Per questo il design dell’oggetto presenta una leggera inclinazione sul piano di appoggio.Il design del SOny Tablet S leggermente inclinato ricorda un libro ripiegato

Accattivante ed originale il Design che ricorda il libro ripiegato e sdrammatizza il dilemma ” libro di carta vs. libro digitale” che vede ormai apertamente schierati e contrapposti geek e tradizionalisti a sostenitori Infatti secondo noi l’utilizzo inclinato del Tablet quando si usufruisce da seduti di contenuti multimediali come video o foto è quasi indispensabile per sollevare le mani dal sostegno dell’ oggetto e consentire l’appoggio di spalle e schiena alla seduta….per questo  tra gli accessori è un must il sostegno da tavolo, oppure in poltrona, sul divano o a letto può tornare utile il Lounge-book…..

Questa ulteriore novità si aggiunge  al fiorire di soluzioni e accessori come tastiere e “dock station” per i tablet in commercio e non solo per l’ ipad ……

ASUS Technology ha anche pensato ad un sistema componibile che rende il tablet più simile a un Netbook e che non a caso ha chiamato Transformer…

e anche Acer ad esempio offre il suo Iconia con una Docking che aggiunge al tablet tastiera e inclinazione ….

….idem Lenovo con un po’ di struttura in più a forma di guscio trasforma il tablet in un vero e proprio netbook….

C’è qualche segnale dal mondo Microsoft come il nuovo Ypad W7 di Yashi con Windows 7 e connettività 3G in attesa dei nuovi sitemi operativi magari frutto dell’ esperienza NOKIA in virtù della rcente collaborazione tra due player leader di mercato. Novità interessante che riguarda il mondo Business e le applicazioni aziendali finora un po’ tagliate fuori dai sistemi IOS e Android e da una ancora  limitata diffusione di architetture “Cloud” nelle Aziende e negli Enti Pubblici

Mentre Motorola è più estrema e oltre allo Xoom ha  presentato ATRIX,  un brillante concept  con Docking che trasforma lo Smartphone in Netbook nella direzione di una completa portabilità e potenzialità office… l’acquisizione della casa che ha inventato il cellulare da parte di GOOGLE è poi particolarmente significativa  nel creare un vero antagonista all leader APPLE anche dal punto di vista della disponibilità di  apps e ambienti operativi grazie alla diffusione di Android e al suo MArket….

C’è comunque il problema di una maggiore ergonomia che va proprio nella direzione di una usabilità del Tablet in sostituzione del PC, o di una maggiore praticità nella fruizione dei contenuti multimediali liberando l’utente dall’ incombenza di un prolungato sostegno manuale del dispositivio che per quanto avanzato nei materiali ha comunque un peso rilevante.

I risultati a prescindere da estetica ed efficacia,  dimostrano la necessità di una domanda da parte dell’ utente.

In Lounge-tek stiamo capendo ciò che veramente interessa all’ utente per studiare una soluzione dedicata che consenta di risolvere brillantemente queste problematiche….nel mentre  proponiamo i nostri supporti nati per i Notebook e i Netbook che nel 90% l’utente comunque già utilizza, come utile supporto regolabile anche per ipad, tablet ed e-book reader con i  loro accessori. Oltre che ad una utilizzo diverso come si intuisce dalle foto, i supporti Lounge-tek dimostrano tutta la loro utilità in una tipologia di utilizzo simile a quella dei Netbook in cui è molto importante avvicinare il dispositivo agli occhi dell’ utente a causa della picola dimensione dello schermo.

Per seguire al meglio l’argomento vi segnaliamo anche un paio di Link interessanti:

Un nuovo portale dedicato al mondo delle “tavolette” del desiderio che si chiama Solotablet.it e relativi forum e gruppi, oppure se siete in LInkedin, il gruppo di Michele Vianello  direttore del VEGA, il parco tecnologico di Venezia Mestre

Banconote anno zero?

E’ da un po’ che aspettavo questa nuova chicca tecnologica….. sembra una banalità ma dietro a questa innovazione si potrebbero nascondere grandi mutamenti economici e sociali. Il Chip abbinato a un account e a uno smartphone o a un tablet consente di trasformare questo dispositivo in un borsellino elettronico. E’ la fine delle transazioni anonime garantite dalle banconote? non sarebbe poi un male anzi, potrebbe essere il via a un mutamento delle politiche fiscali, verso forme facili da gestire basate sulle transazioni e con un maggior controllo dei redditi.

SCENARI

Non dimentichiamo che l’illegalità e tanti crimini comuni dagli scippi ai furti, dallo spaccio alla prostituzione, dalla corruzzione all’evasione fiscale “girano” attorno al denaro contante….

https://squareup.com/

Ces 2011 di Las Vegas: Atrix, da Motorola il Device che unisce Smartphone e Notebook

Meglio uno Smartphone o un iPad ? Un Tablet o un Netbook ? Un Notebook o un Kindle ? Tra le novità viste al Ces 2011 di Las Vegas c’è una trovata a mio avviso molto interessante presentata da Motorola, che combina uno smartphone con prestazioni e funzioni avanzate con un Laptop ultrasottile grazie a tastiera e monitor 15″ messi a disposizione da una stupefacente Docking System. Questa soluzione diventa a mio avviso interessante anche in funzione di architetture informatiche che avanzano a ritmo serrato verso il cosidetto “Cloud Computing”, ovvero la filosofia di utilizzare applicazioni che girano nella rete e non in locale. Il sistema ATRIX offre portabilità e potenti periferiche di acquisione nell’ uso “on the road” e  ottima usabilità con gli applicativi web based quando si rientra tra le mura domestiche o in ufficio.  Ho selezionato quindi questo video (un po’ lungo) che dimostra efficacemente la bontà del progetto aiutandomi con  video di Lounge-tek, perchè la collocazione ideale della docking system è sui supporti ergonomici made in Italy che cambiano il modo di utilizzare il computer in ambiente domestico e non solo. 

Non è un tema banale in quanto l’ergonomia d’uso sta diventando il criterio di scelta ultimo delle soluzioni che cerchiamo. La Tecnologia Digitale ha prestazioni e capacità in grado di soddisfare ogni esigenza ma la discriminante nelle scelte dell’ utente è  come e dove, intende usarla.

Nuovi Stili di Vita Digitale

Dall’ invenzione dela ruota in poi abbiamo impostato il nostro stile di vita sul progresso tecnologico, mai come negli ultimi trent’anni , da quando è iniziata la “rivoluzione digitale”, abbiamo assistito a mutamenti socio economici così veloci e a mutamenti repentini della nostra vita quootidiana. In Lounge-tek vogliamo partire dai nostri innovativi prodotti per discutere di come la tecnologia può cambiare il nostro sitle di vita. Viviamo in case concepite per scrivere, telefonare, leggere un libro, guardare la TV, ma questo oggi si fa con un computer: per questo abbiamo ideato dei supporti ergonomici per Notebook che a metà tra l’arredamento tradizionale e l’accessorio, adeguano l’arredamento alle nuove tecnologie.