Archivi tag: tecnologia

Wings For Life 2014: la tecnologia (Rfid, Gps, Web) da spettacolo e diventa sport

L’organizzazione tecnologica della Wings for life 2014 (al link maggiori info e un interessante video),  rappresenta una pietra miliare di come la tecnologia può aiutare lo sport andando oltre la funzione ausiliaria e diventando essa stessa,  parte vitale dello spettacolo.
La formula della corsa è originale e resa possibile soltanto da una altissima integrazione di tecnologie globali: una corsa podistica svolta in contemporanea in 40 località diverse del globo, con un regolamento innovativo quanto avvincente.
Wings for life catcher car

Il percorso è prestabilito ma non è definita la distanza: una “Catcher car” dotata di tecnologia RFID, parte a velocità costante dopo mezz’ora dallo start, ed elimina i concorrenti raggiunti e identificati tramite il chip indossato …. facendo un inventario in tempo reale dei concorrenti ancora in gara….

catcher car cisco redbull

Un sistema di timing  sincronizzato , assegna tempi e classifica su scala globale, in un format complesso reso possibile da partnership organizzative e tecnologiche con aziende del calibro di RedBull e Cisco System.

Nella tappa Italiana ha vinto Calcaterra, qualificatosi poi quarto in classifica globale: particolarmente avvincente la fase finale trasmessa in diretta video con gli ultimi atleti rimasti in gara nel rush finale, dal maxischermo in piazza Bra, diviso in tre parti con le località dove gareggiavano gli ultimi 4 atleti rimasti in gara, da Austria, Peru e Italia.

Simpatico e interessante per il Fund Raising dell’organizzazione, la modalità “Social” del sistema di visualizzazione dei risultati dei singoli atleti su web….. andate a vederlo a questo link

 

Annunci

Calici di vino digitale. La grande bellezza al Vinitaly di Verona

Il mondo del vino Italiano  riflette l’unicità di un territorio che non si riduce al mero paesaggio: un buon bicchiere non è fine a se stesso…. ma è l’espressione di storia cultura, territorio, persone .
Contenuti da esprimere e tutelare su scala globale…  ma come?
Oltre la comunicazione tradizionale (compresa quella web che ormai segue logiche da MAss Media), ecco il punto della situazione sulla nuova frontiera rappresentata dalle tecniche di attivazione digitale del consumatore.
Abbiamo visitato la rassegna sobri, (special thanks to Arianna Vianelli), di buon mattino, per capire lo stato dell’arte,  scoprendo alcuni interessanti progetti sui temi della tracciabilità, informazione del consumatore, lotta alla contraffazione, creazione del rapporto diretto con il cliente.
Partiamo in ordine di novità con i primi ad introdurre la tecnologia NFC in un prodotto “di serie”:

Laimburg – Factory Creative

Laimburg

Laimburg è la prima cantina ad inserire la tecnologia NFC sulle etichette del suo Sass Roà. Operazione realizzata da Factory Creative con l’obiettivo di creare un sistema più smart del Qr Code per finire su una landing page: basta avvicinare lo Smartphone (se dotato di NFC,  quindi no iPhone).
Possiamo definirla Attivazione Digitale allo stato puro, tutto il resto è delegato al web e alla fantasia del marketing del produttore. Il punto di forza di questo pensiero sta nella facilità d’uso per l’utente che non deve scaricare APP.
factorycreative.it

I-Rig

Come funzione_658

La piattaforma I-Rig combina NFC Mobile e Cloud computing con lo scopo di fornire informazioni sul prodotto e una dichiarazione di autenticità tramite il TAG che può essere apposto sulla bottiglia oppure integrato direttamente nell’etichetta. Per l’utente la possibilità di creare eventi come ad esempio lo stappo della bottiglia e di inviarli in automatico al portale del Produttore da qualsiasi luogo del mondo con dati di geolocalizzazione: lo scopo è di creare un link con il consumatore e ricavare. Il sistema è flessibile, personalizzabile e collegabile a sistemi gestionali e CRM aziendali in base alle esigenze del produttore.
www.irigworld.com

Sixtrue:

Un sistema di stampa che combina segni e Qr code rendendo impossibile ricopiare  il simbolo.  Con una APP free il consumatore riesce ad effettuare il check con i codici validati via internet. Per il produttore di vini è possibile inserire nella pagina di atterraggio della verifica, informazioni e link web, quindi attivare feedback come la localizzazione del consumatore o sistemi di engagement via web.
Il sistema ha costi di implementazione che lo rendono economicamente sostenibile anche per gli alti volumi tipici della grande distribuzione
sixtrue.com

Xolid Trevisan

Sempre in tema QR CODE, Xolid offre la possibilità di serigrafare il QR Code direttamente sulle bottiglie.
Interessante anche per inserire informazioni via Web, sul vino Sfuso servito nei ristoranti
Xolid

Rotas

roas etichette rfid nfc per vino enologia

E’ l’azienda leader nella produzione di etichette, in ogni forma e materiale,  interessante la versione NFC.
Rotas è un’azienda focalizzata sulla produzione dei supporti, per cui lascia a produttori e partner il compito di configurarne l’uso più adatto. In stand abbiamo provato l’etichetta che esprimeva un link a una landing page, quindi con valore puramente dimostrativo della tecnologia.
Potenzialmente molto interessanti le opportunità di inserire informazioni ulteriori e di meccanizzarne l’inserimento automatico in fase di produzione,  a patto ovviamente di sviluppare una App per Smartphone.
Rotas.com

QR CODE Wine
Qr code wine

Il sistema di Web System offre la personalizzazione dei QR CODE in cloud, con l’offerta di servizi integrati relativi al traffico web da essi generato.
Un sistema facile da implementare (basta fornire allo stampatore di etichette il file jpg), semplice da gestire per offrire contenuti aggiuntivi e avere i dati che Analytics mette a disposizione quando l’utente apre la pagina web generata dal QR CODE da Smartphone o Tablet. Ad esempio la provenienza geografica ma con tempo, pazienza e scaltrezza, il marketing manager del produttore può costruirsi anche interessanti statistiche o indici per conoscere in tempo reale il sell-out dei prodotti.
QR-BIZ.it

YourWineStory

yourwinestory sistema per leggere tappiYour Wine Story affida l’attivazione digitale alla lettura di un codice numerico stampato sul tappo, che va inserito in una App scaricabile free per Ios e Android.
La funzione di anticontraffazione è affidata ad una foto del tappo, che appare sullo schermo dello smartphone quando si inserisce il codice, contestualmente alle informazioni sul vino stesso e ad eventuali link per attivare programmi di Loyality e quant’altro il marketing del produttore può inventare.

Le tecnologie ci sono, basta saperle usare ed avere obiettivi chiari su quello che si desidera ottenere, per questo concludiamo segnalando un interessante format:

Fermenti Digitali

Fermenti digitali strumenti per il vino digitale

Risultato della contaminazione di esperienze tecnologiche con la  passione per il vino, Fermenti Digitali è una realtà che eroga servizi di consulenza a 360°, a partire dai contenuti.
un “ponte” tra la comunicazione tradizionale e l’integrazione con le nuove tecnologie digitali.

CONCLUDENDO:
Le tecnologie sono molteplici, ormai mature ed adatte a gestire le esigenze più varie, manca però l’attenzione dei produttori (a qualsiasi livello) che sembrano non intuire le potenzialità offerte da Mobile, Web e tecnologie di identificazione degli oggetti come QR Code e NFC.
E’ positivo che il focus dei produttori sia sulla qualità del prodotto, ma il vino è anche comunicazione delle storie e dei valori che stanno dietro alla sua produzione.
Il fatto di privilegiare mezzi di comunicazione tradizionali forse denota mancanza di cultura tecnologica di chi opera nel marketing del settore…. in fin dei conti lo testimonia proprio il grande successo di un format tradizionale come Vinitaly.